giovedì 17 maggio 2012

Patate ripiene: idea svuota frigo

A casa mia non avanza mai nulla. Questa è la regola. A volte spero di usare gli avanzi della cena per il pranzo in ufficio, ma non accade mai! 
Mai una porzioncina in più di spezzatino, o di pasta da riadattare per il mio pranzetto h.13,01/14,00 su scrivania, fronte pc, saltando da un blog all'altro, click dopo click...
La mia cucina è misurata e porzionata, retaggio di diete infinite e specchio del mio prepotente senso pratico che mi spinge a razionare tutto, a dividere in porzioni bilanciate secondo i vari nutrienti, a congelare in sacchetti monoporzione. Sì, roba da casalinga secchiona!! 


E se da una parte si evitano inutili sprechi, talvolta mancano gli spunti per improvvisare la cena con quel che c'è. 


Quel pezzetto di formaggio mezzo nella stagnola, mezzo fuori; quella fetta di mortadella che da sola non sa di che morte dovrà morire; quel pugnetto di spinaci di troppo, cimette sparse di cavolfiori e broccoli, rimasugli di salse...
In questi casi serve l'idea 'svuota frigo'.




Patate ripiene



Patate medio-grandi di forma regolare


il formaggio che vi avanza in frigo


l'affettato o la verdura che vi avanza in frigo


le erbe aromatiche che preferite


sale e pepe


olio per spennellare


Sbucciate le patate e tagliatele a metà sul lato più lungo. Incidete una delle due metà con tagli distanziati di circa un centimetro. 
Posizionate le patate tagliate su carta forno leggermente unta e spennellatele accuratamente di olio extra vergine d'oliva. Salate, pepate se vi piace e riempite i tagli con un trito di erbe aromatiche. Io ho usato rosmarino e salvia. 
Cuocete le patate in forno a 220° per 20-25 minuti, regolandovi in base alla grandezza delle vostre patate. Se vi sembra che la superficie delle patate si stia colorando troppo, coprite con dell'alluminio. 
A cottura ultimata, sfornate le patate, lasciatele raffreddare e appena riuscite a farlo senza ustionarvi, scavate le metà di patata su cui non avete praticato le incisioni. 
In una ciotola schiacchiate la polpa ancora ben calda con il formaggio prescelto - grattugiato, tagliato a listarelle o a dadini - l'affettato solitario, o l'avanzo di verdura cotta, aggiustando di sale e pepe e aromatizzando ancora con del pepe o delle erbe aromatiche, le vostre preferite.
Insomma, svuotatevi il frigo!   

Confezionate le patate ripiene e ripassatele nel forno per pochi minuti, quelli necessari a far fondere il formaggio. 
Come le ho riempite io?
Di rientro dalla nostra ultima vacanza in Trentino, con le bontà che mi sono portata dietro, naturalmente.
Un quarto di Boscatella e un "culetto" di salame all'aglio di Pinzolo, tritato fino fino con il coltellaccio. 


Avanzi di lusso di questo risotto della Val Rendena....  


























Con questa ricetta partecipo al contest di Dauly, Ricette ripiene dall'antipasto al dolce


3 commenti:

  1. grazie,in che categoria metto questo lussuoso svuota-frigo?

    RispondiElimina
  2. dato che è bello sostenuto lo metto nei secondi, ok?

    RispondiElimina